Bio-Oil Italia

Questo sito utilizza tecnologie più recenti per garantirti un'esperienza di utilizzo semplice e funzionale.
Per visualizzarlo scarica e installa un browser più recente, per esempio
Google Chrome, Mozilla Firefox o Microsoft Edge

DATA: 08.11.2019

Acido Ialuronico sul viso: 5 motivi per includerlo nella beauty routine

 CONDIVIDI:

L’acido ialuronico è uno degli ingredienti cosmetici più noti. Non a caso, è un attivo anti-ageing tra i più diffusi nelle formulazioni di creme viso, così come di sieri o di booster perfezionanti. Ma quali sono i suoi effetti sul nostro viso?

Puro o in miscela con altri attivi, molte donne lo considerano un alleato per la loro routine di bellezza quotidiana. In medicina estetica, inoltre, le iniezioni di acido ialuronico sono apprezzate per la facilità di utilizzo, la sicurezza di impiego e l’efficacia nei risultati.

L’acido ialuronico può, quindi, essere considerato un ingrediente prezioso in campo cosmetico ed estetico, una piacevole scoperta che da generazioni accompagna le donne che amano prendersi cura della propria bellezza.

L’acido ialuronico fu, infatti, isolato per la prima volta nel 1936 e da allora è oggetto di numerosi studi che ne hanno evidenziato le potenzialità come supporto per il benessere della pelle.

Ecco perché abbiamo pensato di riassumere le principali proprietà che rendono l’acido ialuronico tanto prezioso per la pelle, soprattutto del viso, in 5 motivi per cui dovrebbe essere inserito nella beauty routine di chi desidera un aspetto sempre vitale e in salute.

#ASCOLTALATUAPELLE Ecco svelati gli effetti benefici dell’acido ialuronico sulla nostra pelle.

Click to Tweet

#1: La pelle del viso ha sete? L’acido ialuronico è un potente idratante

L’acido ialuronico è una sostanza prodotta dal nostro organismo, all’interno del quale svolge funzioni idratanti, lubrificanti, riempitive e strutturanti a livello di diversi tessuti, non solo il connettivo di pelle e articolazioni, ma anche quello osseo e altri ancora.

Il 50% dellacido ialuronico, però, si concentra proprio nella pelle, regolandone l’idratazione. L’acido ialuronico, infatti, presenta particolari proprietà idratanti.

E nonostante sia una molecola dalla struttura semplice e lineare, stupisce la sua capacità di richiamare acqua e, soprattutto, di trattenerla. A contatto con l’acqua crea, infatti, una soluzione dalla consistenza densa e vischiosa, simile a un gel.

Ma non è tutto: è interessante evidenziare che, anche grazie alla sua elevata affinità per l’acqua, l’acido ialuronico è in grado di regolare lequilibrio elettrolitico, modulando le entrate e le perdite di acqua cutanea superficiale e profonda.

Le evidenze scientifiche hanno confermato, fin dagli anni ’80, le proprietà idratanti dell’acido ialuronico utilizzato nei cosmetici per la pelle secca e come anti-ageing, ma anche come umettante.

Negli ultimi anni, in cosmesi, l’innovazione in tema di acido ialuronico ha raggiunto importanti successi, proprio perché è una molecola con elevato peso molecolare.

Tale caratteristica limitava un tempo la sua azione a livello di superficie cutanea. Ora, però, sono disponibili anche molecole di acido ialuronico a medio e basso peso molecolare, in grado di penetrare gli strati della cute per godere del suo potere idratante anche in profondità.

1 grammo di acido ialuronico può arrivare a trattenere fino a 6 litri di acqua.

#2: La pelle del viso “cede”? L’acido ialuronico la tonifica

Abbiamo appena visto che l’acido ialuronico nei cosmetici è oggi disponibile in derivati a alto, medio e basso peso molecolare. Le formulazioni che contengono tutti i suoi derivati sono in grado di idratare la pelle dalla superficie fino agli strati più profondi del derma.

L’idratazione profonda si traduce anche in un riequilibrio della matrice del tessuto connettivo, ovvero una specie di gel che l’acido ialuronico forma con l’acqua e che si distribuisce tra le cellule epidermide, regolandone la struttura e la resistenza meccanica.

All’interno della matrice cellulare, inoltre, sono immersi anche il collagene e l’elastina, 2 composti strutturali e funzionali, fondamentali per garantire alla pelle struttura, tono, forma, elasticità e resistenza agli stress meccanici.

Lidratazione profonda, quindi, permette anche di ripristinare eventuali alterazioni nella conformazione e nella sintesi di collagene ed elastina, tonificando ulteriormente la pelle del viso.

Non a caso, l’acido ialuronico viene utilizzato non solo in prodotti idratanti per pelle da secca a molto secca, ma anche puro in sieri concentrati rivitalizzanti e tonificanti, indicati come sostegno per prevenire i cedimenti strutturali della pelle dovuti a stress, stanchezza e anche allo scorrere degli anni.

Nello specifico, gli studi hanno evidenziato che lacido ialuronico cutaneo fisiologico diminuisce o altera la sua struttura sia con l’avanzare dell’età, sia con l’esposizione al sole.

Da anni, infatti, si studia il suo potenziale coinvolgimento sia nel fisiologico invecchiamento cutaneo intrinseco, regolato dai medesimi meccanismi che determinano la diminuzione della vitalità di ogni cellula umana con lo scorrere degli anni, sia nel foto-invecchiamento e in altre condizioni che inducono, accelerano e favoriscono anche in anticipo il cosiddetto invecchiamento estrinseco della pelle.

L’acido ialuronico, con il passare del tempo, diminuisce in quantità e cambia la propria struttura. Ecco perché la pelle perde in elasticità e turgore.

#3: Il viso è segnato dal tempo? L’acido ialuronico è l’anti-ageing che minimizza i segni

L’idratazione cutanea è indice di una pelle sana e anche “giovane”. La secchezza cutanea e la perdita di idratazione soffocano la luminosità del volto, rendono la pelle asfittica e spenta e favoriscono la perdita della sua elasticità.

Questo è quello che si vede solo in superficie. Ma sotto la pelle potrebbe essersi attivata una reazione a caduta, ovvero una serie di alterazioni della pelle pro-invecchiamento.

Negli strati più profondi, infatti, si attivano processi di alterazione della struttura e dellelasticità della pelle che, nel tempo, favoriranno la comparsa di piccoli segni che potrebbero poi trasformarsi in spiacevoli rughe.

Lacido ialuronico, richiamando acqua, ha un effetto meccanico riempitivo che, oltre a tonificare la pelle, ne favorisce la distensione. In particolare, aumentando i volumi sotto la superficie cutanea, esplica un effetto di stiramento e distensione delle rughe che tirandosi sembrano scomparire.

Inoltre, la sua re-integrazione cosmetica è indicata proprio per ripristinare i livelli di acido ialuronico che a sua volta idrata e riequilibra struttura e funzioni del tessuto cutaneo, favorendo sia la fisiologica conformazione e distribuzione di collagene ed elastina, sia la loro normale sintesi. In tal modo, l’acido ialuronico sostiene un effetto rimpolpante che minimizza le rughe.

Ultimo, ma non per importanza, reidratare la pelle è essenziale per renderla morbida e liscia, per rivitalizzarla e per minimizzare le rughe presenti e prevenirne formazione di nuove.

L’acido Ialuronico può arrivare a contenere fino a 1000 volte il suo peso in acqua.

#4: L’ambiente esterno è una minaccia? L’acido ialuronico protegge la pelle del viso

Lacido ialuronico ad alto peso molecolare presente nei cosmetici rimane in superficie, dove svolge unazione protettiva, e modula gli scambi diretti di acqua tra superficie cutanea e ambiente.

In pratica, l’acido ialuronico è in grado di creare un film protettivo idratante, integrando così l’azione naturale dell’NMF (Natural Moisturizing Factor, cioè il fattore naturale di idratazione) e sostenendo l’azione del film idrolipidico, la barriera naturale che protegge e regola la fisiologica idratazione della pelle.

Il film a base di acido Ialuronico protegge la superficie cutanea da microrganismi e agenti nocivi meccanici e fisici provenienti dall’ambiente esterno. Allo stesso tempo, poi, regola gli scambi di acqua tra ambiente e superficie cutanea, modulando una “forza motrice” che potrebbe arrivare a favorire anche la disidratazione profonda.

La superficie cutanea, infatti, risente molto dellumidità dellambiente. Se questa è più elevata, l’acqua dall’ambiente tende a depositarsi sulla pelle; se, invece, è minore, il flusso si inverte, favorendo così secchezza e disidratazione anche profonda della cute.

I cosmetici a base di acido ialuronico sono utili proprio per trattenere lacqua anche in condizioni “avverse”, ovvero in presenza di un clima freddo o ventoso. Ma anche di ambienti privati in modo eccessivo della loro umidità da un riscaldamento spinto d’inverno, così come da un condizionamento forzato d’estate.

L’acido ialuronico presente nei cosmetici per il viso protegge la pelle dall’ambiente, prevenendo l’effetto nocivo di agenti nocivi esterni e minimizzando la perdita d’acqua dovuta all’aria troppo secca.

#5: L’acido ialuronico va bene per tutti i tipi di pelle… Ma dipende dall’età!

Il successo dell’acido ialuronico è dovuto anche alla sua buona compatibilità con tutti i tipi di pelle. La compatibilità elevata deriva dal fatto che è una molecola sintetizzata dal nostro organismo e ciò permette il suo ampio utilizzo nei cosmetici e, addirittura, nei farmaci.

L’acido ialuronico, però, non è adatto a tutte le età. Le evidenze scientifiche suggeriscono di iniziare a utilizzare prodotti a base di acido ialuronico almeno a partire dai 25-30 anni e solo se la pelle ne ha realmente bisogno.

Si è osservato che nelle persone troppo giovani l’utilizzo di acido ialuronico dal punto di vista estetico sembrerebbe potenziare il ringiovanimento della pelle, ma a livello profondo, in realtà, ne attiverebbe linvecchiamento. Perché?

Perché l’acido ialuronico prodotto dal nostro organismo viene sintetizzato e poi degradato in tempi abbastanza stretti; un ciclo che si ripete e che assicura la sua concentrazione cutanea ottimale.

L’utilizzo di cosmetici a base di acido ialuronico nei giovanissimi tende a inibire la sua sintesi organica, accelerando così l’invecchiamento biologico della pelle – che abbiamo visto essere associato a una diminuzione della sua normale produzione.

Insomma, l’acido ialuronico va bene per tutti i tipi di pelle. L’importante è avere almeno 25 anni, onde evitare quello che viene indicato come il suo effetto paradosso!

L’acido ialuronico è un anti-ageing ad azione idratante, tonificante, rimpolpante e protettiva, adatto a tutti i tipi di pelle. Cinque motivi che, in decenni, hanno convinto molte donne a inserirlo nella propria beauty routine come alleato per preservare il proprio aspetto. Sarai tu la prossima?

 CONDIVIDI:
clicca qui
prodotto novità

Un nuovo modo
di trattare
la pelle secca.

Ruota il device per visualizzare al meglio il sito