Bio-Oil Italia

Questo sito utilizza tecnologie più recenti per garantirti un'esperienza di utilizzo semplice e funzionale.
Per visualizzarlo scarica e installa un browser più recente, per esempio
Google Chrome, Mozilla Firefox o Microsoft Edge

DATA: 20.08.2019

Aumento del peso in gravidanza: come proteggere la pelle dagli inestetismi?

 CONDIVIDI:

La gioia di diventare mamma è una delle sensazioni più belle che tu abbia mai provato, fin dal giorno in cui il test di gravidanza ha confermato i tuoi sospetti.

La felicità, però, è spesso accompagnata dalla consapevolezza che dovrai affrontare un lungo periodo di stress per il tuo corpo di cui l’aumento di peso costituisce solo un aspetto che però può rivelarsi critico.

I consigli del tuo Ginecologo potranno aiutarti a gestire laumento di peso affinché non lasci tracce sulla bilancia dopo il parto e l’allattamento.

Attenzione, però, ai segni che possono rimanere sulla pelle: fastidiosi inestetismi che potrai evitare prendendotene cura sin dai primi mesi di gravidanza.

#ASCOLTALATUAPELLE L’aumento di peso in #gravidanza è uno dei fattori di rischio per le #smagliature.

Click to Tweet

Chiarito ciò, scopriamo insieme come proteggere la pelle dallaumento di peso in gravidanza e prevenire così gli inestetismi.

Aumento di peso in gravidanza e pelle: quali sono le correlazioni?

Alcune donne se ne rendono subito conto: aspettare un bambino è un’esperienza fantastica, ti cambia la vita e soddisfa il desiderio di diventare mamma. Ma allo stesso tempo la gravidanza può essere uno stress per il proprio fisico.

In particolare, laumento di peso deve essere controllato sin da subito; non si tratta solo di una questione di bilancia, ma anche di pelle che cambia.

L’aumento di peso è, infatti, annoverato tra i fattori di rischio per lo sviluppo di smagliature in gravidanza, uno degli inestetismi più fastidiosi per una donna, in particolar modo su pancia e seno.

I fisiologici aumenti dei volumi di pancia e seno, così come il repentino aumento della pancia in gravidanza, rappresentano uno stress meccanico per la pelle che viene sottoposta velocemente a uno stiramento, che spesso non è preparata ad affrontare.

Il risultato è la comparsa di smagliature in gravidanza che però si possono prevenire e controllare seguendo alcuni utili consigli. Vediamoli insieme!

Nutri la pelle: la strategia per “proteggerti” dall’aumento di peso in gravidanza

Uno dei consigli più utili per prevenire gli inestetismi dovuti allaumento di peso è quello di nutrire la pelle in gravidanza con il cosmetico più adatto a sostenere la sua fisiologica struttura e funzionalità.

Iniziare fin da subito, ovvero dal giorno in cui il test è positivo, rappresenta il segreto per prendersi cura al meglio della propria pelle in gravidanza.

L’ideale sarebbe nutrire la pelle anche prima di aspettare un bambino, unabitudine da inserire nella routine di bellezza quotidiana di ogni donna.

Comunque non è mai troppo tardi per iniziare!

Utilizzare un cosmetico nutriente ti aiuterà a minimizzare quella smagliatura, a prevenire quelle in formazione e a smorzare quelle che ci sono già!

Ma come dovrebbe essere un cosmetico nutriente?

Puoi scegliere tra creme nutrienti e idratanti, magari a base di burro di karité, oli naturali e aloe, oppure l’olio di mandorle, uno dei cosmetici da sempre noti per proteggere la pelle dalle smagliature in gravidanza.

Oltre all’olio di mandorle ci sono anche altre formulazioni di oli singoli o in miscela, da soli o in associazione ad attivi naturali che nutrono e proteggono la pelle a rischio smagliature.

Gli oli, infatti, aiutano a sostenere il film idrolipidico e, quindi, la naturale idratazione cutanea, sia in superficie sia in profondità, mantenendola così elastica e resistente allo stiramento meccanico dovuto allaumento di peso e al conseguente aumento del volume di pancia e seno.

Creme e oli per il corpo si possono anche alternare durante la giornata, la cosa essenziale è nutrire la pelle, ricordandosi di utilizzare la crema e/o l’olio tutti i giorni regolarmente.

Per una beauty routine piacevole ed efficace, ti suggeriamo di scegliere un olio che si assorbe velocemente e testato per l’utilizzo in gravidanza, come Bio-Oil Olio per la cura della pelle: grazie al suo innovativo ingrediente PurCellin Oil™, appositamente studiato e brevettato per ridurre la densità dell’olio, assicura un rapido assorbimento, facilitando allo stesso tempo la penetrazione delle sostanze vegetali e delle vitamine.

Il massaggio: l’alleato per rinforzare la tua pelle in gravidanza

Il massaggio in gravidanza è un altro utile alleato per prevenire gli inestetismi della pelle dovuti all’aumento di peso e/o dei volumi di seno, pancia, gambe e braccia.

Il tuo corpo, durante i 9 mesi, si prepara ad accogliere la vita per poi dare alla luce il tuo bambino e nutrirlo durante l’allattamento. Le forme cambiano con il bacino che si allarga e la pancia che aumenta di volume, così il seno che si prepara a nutrire il piccolo. È la natura!

Uno percorso bellissimo ed emozionante se non fosse che, con il passare dei mesi, il peso e i volumi si sentono su gambe, piedi, schiena e spalle.

E un bel massaggio, fatto con un olio o una crema, rappresenta un sollievo da non sottovalutare, oltre che un toccasana per prevenire la formazione delle smagliature.

Il massaggio favorisce il migliore assorbimento dell’olio e mantiene attiva la microcircolazione e la vitalità delle cellule che compongono la cute.

Una sana micro-circolazione ossigena e favorisce lapporto di nutrienti utili alla pelle, perché agisce in profondità sulle cellule epidermiche.

In questo modo, si sostiene il mantenimento della struttura e delle fisiologiche funzionalità della cute che di conseguenza avrà la forza di resistere allo stress da stiramento.

Infine, il massaggio aiuta anche a essere più confidenti con il proprio corpo e, soprattutto, può avere effetti positivi nel rapporto madre-figlio/a che si crea prima della nascita.

Il massaggio è un’opportunità che non puoi perdere per vari aspetti!

La pelle va protetta anche a tavola

Aumentare di peso, durante la gravidanza, è dunque un aspetto fisiologico. Naturalmente, non eccedere può avere conseguenze positive sul recupero del peso e anche sulla salute.

Le indicazioni dei Ginecologi possono variare a seconda del peso di partenza della madre, del suo stato di attività e del suo stato di salute, ma le evidenze sottolineano che laumento deve essere equilibrato.

Le indicazioni generali parlano di un range che va dai 6 ai 12 kg a seconda della corporatura della donna.

Essere in gravidanza non significa aumentare di peso a dismisura.

Secondo l’EFSA – l’Autorità per la Sicurezza Alimentare –, le calorie da aggiungere per coprire gli aumentati fabbisogni dovuti al piccolo che cresce sono, giornalmente:

  • 1° trimestre > 70 kilocalorie (più o meno 1 biscotto e mezzo per intenderci)
  • 2° trimestre > 260 kilocalorie (pari a 1 bicchiere di latte)
  • 3° trimestre > 500 kilocalorie (100 g di pasta condita)

Rimanendo in tema, l’aumento eccessivo di peso in gravidanza non fa bene nemmeno alla tua pelle che, oltre essere stressata già dalla fisiologia, si trova a dovere vincere anche i “peccati di gola”.

Per controllare la bilancia è fondamentale seguire una sana alimentazione in gravidanza, che sia varia, bilanciata e ricca di frutta e verdura; in un piatto sano c’è infatti tutto quello di cui hai bisogno, mentre le “voglie” nascondono il rischio di eccessi da controllare con perseveranza.

Non dimentichiamoci poi che bere acqua è fondamentale!

La perseveranza premia anche nel post-gravidanza

La perseveranza dovrà accompagnarti anche dopo il parto e durante lallattamento. Sarai stremata e il rischio di cadere vittima di false credenze, che giustificano gli eccessi per “aiutare la produzione di latte”, è davvero dietro l’angolo.

Allo stesso tempo, sarai così presa dal piccolo da arrivare a trascurare te stessa e la tua pelle. Il tuo bambino nei primi mesi fagociterà la tua attenzione, ma cerca di non dimenticarti della tua salute e della tua pelle. Una mamma che si piace è felice… E un bambino lo sente!

Se mangi in modo adeguato e bevi la quantità di acqua di cui hai bisogno dopo il parto e l’allattamento, il corpo man mano ritorna alla normalità.

La pelle, inoltre, nel giro di pochi giorni dal parto subisce un ulteriore stress in quanto il volume della pancia cala repentinamente e, quindi, il rischio smagliature rimane.

In pratica, la pancia si svuota letteralmente e bisogna tonificare e mantenere la pelle ben nutrita per evitare di favorire o peggiorare gli inestetismi. Quindi, trova il tempo per prenderti cura di te stessa e a della tua pelle, massaggiandola con oli o creme per proteggerla dagli inestetismi.

In questo periodo sarebbe utile tonificare il corpo, iniziando pian piano a riprendere regolarmente la tua attività fisica. E se non facevi alcun tipo di sport, magari è arrivato il momento di iniziare!

Dopo questa carrellata di consigli utili per proteggere la pelle dalle smagliature dovute all’aumento di peso in gravidanza, ti ricordiamo che c’è un olio arricchito di Vitamina E ad azione antiossidante e protettiva della pelle e a base di camomilla, calendula, rosmarino e lavanda: noti emollienti, nutrienti, rigeneranti e idratanti.

Massaggiato ogni giorno sul corpo diventerà il tuo alleato in gravidanza: è l’olio per la cura della pelle Bio-Oil, una formulazione tutta da scoprire e provare!

 CONDIVIDI:
clicca qui
prodotto novità

Un nuovo modo
di trattare
la pelle secca.

Ruota il device per visualizzare al meglio il sito