DATA: 05.12.2017

Come applicare un olio per smagliature

 CONDIVIDI:

Le smagliature non guardano in faccia nessuno

Le smagliature sono spesso erroneamente considerate un inestetismo tipico della donna, ma in realtà non guardano in faccia nessuno. Uomo o donna, adolescenti o adulti, persone robuste o magre, le smagliature possono comparire senza far caso a sesso, età o costituzione. Generalmente la percentuale di rischio di comparsa delle smagliature è maggiore nei soggetti geneticamente predisposti e nelle donne, soprattutto nel periodo della gravidanza, ma quando si considerano le altre cause legate allo sviluppo di tale inestetismo, ovvero la pubertà, l’obesità, la diminuzione drastica del peso e l’aumento della massa muscolare in seguito ad intensa attività fisica, siamo tutti a rischio indipendentemente da sesso ed età.

#ASCOLTALATUAPELLE: massaggiare l'olio in modo dolce e con movimenti circolari stimola la circolazione e l’ossigenazione dei tessuti.

Click to Tweet

Risulta quindi utile per tutti non solo seguire un’alimentazione sana, equilibrata e ricca di frutta e verdura, che assicuri alla pelle i nutrienti necessari per rimanere in salute, ma anche utilizzare prodotti cosmetici che aiutino a prevenire le smagliature. Il mercato propone una vasta gamma di cosmetici per sostenere la fisiologica struttura e la funzionalità della pelle, non solo creme, gel e sieri ma anche olii. L’olio infatti presenta notevoli vantaggi che lo rendono un utile alleato per la nostra pelle.

I vantaggi dell’olio per la nostra pelle

L’olio porta importanti benefici alla pelle ed in particolare nutre il film idrolipidico e apporta Vitamina E, risultando un utile alleato per la prevenzione delle smagliature.

  • La nostra pelle presenta una componente oleosa essenziale che garantisce la sua naturale idratazione ed elasticità. Si tratta di un sottile film idrolipidico che regola l’idratazione naturale della pelle e la protegge da agenti fisici o chimici che ne causerebbero la perdita d’acqua. La quota d’acqua presente normalmente nella pelle, oltre a fungere da solvente dove avvengono numerose reazioni metaboliche organiche e funzionali, ne determina la tonicità, la distensione e l’elasticità, entrando nel complesso sistema di sostanze che regolano la funzionalità e le caratteristiche dell’epidermide. In pratica l’acqua è vitalità per la nostra pelle, così come è vitale per tutto il nostro organismo, contrastando la formazione delle smagliature! Nutrire il film idrolipidico diventa quindi essenziale per evitare perdite d’acqua.

  • L’olio inoltre è naturalmente ricco di Vitamina E ed allo stesso tempo, quando viene ulteriormente arricchito di tale nutriente, ne rappresenta un buon veicolo. La Vitamina E, infatti, non solo contribuisce alla protezione delle cellule dallo stress ossidativo, ma ha anche un’azione cicatrizzante e protettiva contro lo stiramento, una delle cause della formazione delle smagliature. Ricordiamo infatti che un’eccessiva tensione della pelle dovuta ad un aumento del volume di alcune zone del corpo favorisce la formazione delle smagliature, ad esempio addome e seno per le donne in gravidanza, così come sulla zona pettorale per gli uomini che praticano attività fisica in modo intenso.

Come applicare un olio per le smagliature

L’olio però ha anche uno svantaggio che per alcune persone può rappresentare un limite: unge. È pur vero però che tale svantaggio può essere superato se si conoscono piccoli segreti su come applicare un olio. Innanzitutto è importante massaggiare in modo dolce e con movimenti circolari la zona interessata; il massaggio e i movimenti circolari favoriscono infatti un migliore assorbimento dell’olio e allo stesso tempo stimolano la circolazione e l’ossigenazione dei tessuti. Il massaggio deve essere protratto fino a completo assorbimento dell’olio. In tal modo, si nutre e idrata profondamente la zona interessata favorendone anche la fisiologica ossigenazione.

Il massaggio deve essere protratto fino a completo assorbimento dell’olio. In tal modo, si nutre e idrata profondamente la zona interessata favorendone anche la fisiologica ossigenazione.

Se le smagliature interessano principalmente cosce, glutei e interno cosce, si consiglia di iniziare il massaggio dalle caviglie con movimenti circolari sempre delicati che favoriscono non solo la circolazione linfatica, ma anche il ritorno venoso, al fine di attivare tutto il complesso sistema circolatorio e linfatico, grazie ad un massaggio rilassante e rivitalizzante per le gambe.

Per quanto riguarda la frequenza dell’applicazione dell’olio per le smagliature, si consiglia almeno due volte al giorno, mattina e sera.
In alcuni casi e in base al tipo di pelle, l’assorbimento dell’olio può essere più difficoltoso. In questi casi c’è un segreto: l’acqua. In pratica dopo la doccia non asciugatevi completamente prima di applicare l’olio per le smagliature. Massaggiando l’olio sul corpo leggermente bagnato si creerà un’emulsione con l’acqua che ne favorirà l’assorbimento rendendo la pelle morbida, idratata e non più unta. Al mattino in velocità prima di andare al lavoro o di portare i figli a scuola basterà bagnarsi le mani prima di applicare l’olio.

Il massaggio della sera poi potrebbe diventare un rituale di relax a cui dedicare tempo ed attenzione.

Abbiamo quindi visto insieme come applicare l’olio per smagliature. Con un massaggio delicato, movimenti circolari e, se necessario, un po’ d’acqua, l’olio diventa un alleato nutriente, idratante e pratico per prevenire uno degli inestetismi più temuti da tutti!

 CONDIVIDI:

Ruota il device per visualizzare al meglio il sito