DATA: 16.10.2017

Gravidanza mese per mese: il corpo che cambia

 CONDIVIDI:

La gravidanza rappresenta il tempo dell’attesa della nascita di un figlio, un lungo percorso alla scoperta di una vita che cresce dentro di te e che aiuta a instaurare un forte legame con il proprio bambino. La gravidanza però è caratterizzata anche da importanti cambiamenti del proprio corpo che bisogna conoscere per affrontarli con maggiore consapevolezza e attenzione verso sé stesse. La gravidanza infatti ti cambia profondamente e fisicamente!

Vedremo quindi insieme come mese per mese il corpo cambia durante la gravidanza e i suggerimenti utili per affrontare tali cambiamenti in modo sano e consapevole.

La gioiosa attesa dell’arrivo di un figlio

Il test è positivo, sei incinta e inizia per te il conto alla rovescia per arrivare al giorno in cui conoscerai tuo figlio.

Sei finalmente consapevole di un percorso iniziato già qualche settimana fa e che ti porterà ad affrontare il “viaggio” di 9 mesi chiamato gravidanza. Un viaggio che anticipa con l’immaginazione l’avventura reale, più grande e impegnativa della tua nuova vita da mamma.

In questo periodo però dovrai fare i conti con il tuo corpo che cambia mese dopo mese per adattarsi alla vita che cresce dentro di te. Un adattamento importante e che sconvolge le funzionalità organiche e il fisico ma che, se sei preparata ad affrontare, sarà pesante al punto giusto poiché ogni donna è “programmata” naturalmente per diventare mamma.

Se a livello psicologico è un cammino di 9 mesi che aiuta a capire che si sta diventando mamme per sempre, è doveroso ricordare che a livello fisico si affronterà uno “sconvolgimento”.

Tale cambiamento però è temporaneo e in pochi mesi dopo il parto il proprio corpo ritorna arricchito della bellezza che una nuova mamma può vantare. Basta volerlo!

#ASCOLTALATUAPELLE: dopo il parto il corpo è arricchito di una nuova bellezza che solo una #mamma può vantare!

Click to Tweet

La gravidanza è infatti un percorso stupendo ma anche difficile e comunque adattato dalla Natura a ogni donna per essere un’esperienza ripetibile da ricordare con gioia perché è necessaria alla vita.

Il viaggio inizia!

Il primo trimestre: il corpo si prepara

Il primo trimestre è caratterizzato da pochi cambiamenti fisici. Un segnale evidente però accomuna generalmente tutte le donne: il seno sembra più pieno e teso e diventa più sensibile, soprattutto a livello del capezzolo.

I cambiamenti più significativi in tale periodo avvengono infatti a livello organico. Inizia a farsi sentire una certa stanchezza che porta a desiderare di dormire ovunque. L’umore è un po’ altalenante e a volte sembra di viaggiare sulle montagne russe.

In questo periodo iniziano per la maggior parte delle donne le nausee mattutine, accompagnate anche da vertigini e vomito: il segnale che spesso mette in allerta anche le donne che non sanno ancora di essere incinte.

Il primo trimestre è il periodo della scoperta e spesso proprio questi segnali confermano il sospetto che porta alla conferma di aspettare un bambino.

Il corpo sembra sempre lo stesso ma si sta preparando a fiorire per far crescere una nuova vita. Se la fame sembra aumentare dopo il test positivo, ricordatevi che a volte è una suggestione! Una donna in gravidanza ha bisogno dell’equivalente di un bicchiere di latte per rispondere all’aumento di richieste energetiche necessarie a far crescere un bambino sano.

Anche le “voglie” possono considerarsi un capriccio per “il dolce proibito” e che vale anche per il salato!

L’alimentazione in gravidanza deve essere sana, bilanciata e controllata e, parlandone anche con il medico, si capirà che viene premiata la qualità dei cibi e non la quantità. Ricorda infatti che un eccessivo aumento di peso in gravidanza non è salutare né per la mamma, né per il bambino.

Il secondo trimestre: finalmente si inizia a vedere il corpo che cambia

Dalla 13a settimana in poi si inizia finalmente a vedere il corpo che cambia. Generalmente le nausee e la stanchezza se ne vanno lentamente lasciando spazio ad un’energia e gioia di vivere che sembrano crescere con la pancia. In questo periodo possono presentarsi alcune macchie scure sulla pelle, soprattutto sul viso.

Si tratta del melasma, una iperpigmentazione tipica dovuta agli ormoni della gravidanza e che determina una maggiore produzione di melanina in alcuni punti del corpo. Il viso di alcune donne può presentare diverse macchie tanto che si parla di maschera gravidica quando ci si riferisce al melasma in gravidanza.

In questo periodo il volume dell’addome inizia ad aumentare e la pelle può risultare un po’ disidratata. Bisogna alzare le antenne e iniziare ad utilizzare regolarmente creme o oli per nutrire la pelle e prevenire o mitigare la comparsa delle tanto odiate smagliature.

L’aumento del volume dell’addome e, ancora una volta, gli ormoni della gravidanza rappresentano dei fattori che favoriscono la comparsa delle smagliature nelle donne in dolce attesa. Un inestetismo che fa paura, ma che con un regolare massaggio con il cosmetico adatto e un po’ di cura si può controllare e mitigare.

Nel secondo trimestre, il volume dell’addome inizia ad aumentare e la pelle può risultare un po’ disidratata.

In questo periodo si può sfruttare la ritrovata energia per abituarsi ad una regolare e sana attività fisica, chiedendo anche consiglio al medico. L’attività fisica in gravidanza è importante non solo per mantenere in forma la mamma, ma anche per aiutarla a mitigare mal di schiena, gambe pesanti e vene varicose.

Il movimento infatti aiuta sia a mantenere una buona irrorazione di muscoli e tessuti, che a rafforzare la schiena che si sta preparando a sopportare l’aumento della grandezza del bambino.

L’attività fisica in ogni caso deve essere decisa in accordo con il proprio medico in base alle esigenze e alla condizione della futura mamma. Tra il quarto e quinto mese si avvertiranno dei movimenti veloci nell’addome, il bambino inizia a farsi sentire!

Il terzo trimestre e l’arrivo si avvicina!

Nell’ultimo trimestre di gravidanza il corpo fiorisce, mentre il bambino affronta la sua veloce crescita finale e si prepara a nascere forte e sano. Mese dopo mese il corpo della mamma è cambiato lentamente e si è arrotondato per accogliere una vita che cresce e prepararsi al momento del parto.

La pancia diventa enorme, il bacino si allarga e i movimenti del bambino sono sempre più evidenti! Il piccolo inizia a farsi vedere e toccare con i suoi movimenti visibili attraverso la pelle. Sarà divertente intercettare il suo “pugnetto” sulla mano calda della mamma o del papà che accarezzano la pancia.

L’ultimo trimestre è il lento momento dell’attesa perché sembra non passare mai, nonostante non si veda l’ora di conoscere il proprio bimbo! Anche la mamma è un po’ più lenta e stanca, il peso si fa sentire e il caldo può essere insopportabile, soprattutto in estate.

La temperatura del corpo in gravidanza infatti aumenta e ci si deve ricordare di bere acqua per non rischiare la disidratazione. Il peso della pancia rende i movimenti più lenti, la schiena fa male e le gambe si gonfiano.

Inoltre, il bambino si muove anche di notte e rende ancora più difficile riuscire a dormire bene. A un certo punto alla mamma sembrerà di scoppiare ma invece deve essere paziente, manca poco!

L’ultimo trimestre è il lento momento dell’attesa perché sembra non passare mai, nonostante non si veda l’ora di conoscere il proprio bimbo!

Si devono sfruttare queste ultime settimane per rilassarsi, riposarsi, leggere e prendersi cura del proprio corpo con calma. Si deve assaporare l’attesa per rinvigorirsi e per prepararsi alla nascita del proprio bambino.

In questo periodo si dovrebbe continuare a seguire una regolare attività fisica adatta all’ultimo trimestre di gravidanza. In particolare la ginnastica prenatale in acqua può aiutare la futura mamma a sopportare meglio il peso della pancia e le permette di svolgere e imparare movimenti ed esercizi utili al parto.

Anche passeggiare fa bene, ma senza esagerare. Attivarsi sì ma con garbo, senza chiedere troppo al proprio corpo: se si sente fatica la cosa migliore è sempre fermarsi e rilassarsi.

Ormai il viaggio è giunto alla fine: il corpo della donna è pronto a far nascere il proprio bambino e a nutrirlo.

Siamo arrivati alla 40a settimana, più o meno, e inizia finalmente una nuova avventura: è arrivato il giorno in cui si diventa mamma per sempre!

Abbiamo visto mese per mese il corpo che cambia in gravidanza in un “viaggio” in tre trimestri che prepara all’avventura di una nuova vita!

 CONDIVIDI:
clicca qui
prodotto novità

Un nuovo modo
di trattare
la pelle secca.

Ruota il device per visualizzare al meglio il sito