DATA: 13.03.2017

Invecchiamento cutaneo

 CONDIVIDI:

Con l’avanzare dell’età, i fattori ereditari ed ambientali diventano più evidenti sulla pelle. Le rughe, la pigmentazione alterata e la perdita di tono sono tutte trasformazioni della pelle associate all’invecchiamento cutaneo. Le rughe e le linee d’espressione diventano più visibili a causa del rilassamento e del deterioramento delle fibre di collagene ed elastina, responsabili dell’elasticità e del tono della pelle.

#ASCOLTALATUAPELLE: la vitamina E ha numerosi effetti benefici sulla pelle, contribuendo a ridurre la comparsa di radicali liberi.

Click to Tweet

Bio-Oil & l’invecchiamento cutaneo

Bio-Oil contiene numerosi ingredienti che aiutano ad elasticizzare la pelle, rendendola più morbida e liscia e prevenendo così la comparsa di rughe e segnali di invecchiamento. È scientificamente dimostrato che la vitamina E ha numerosi benefici per la pelle, contribuendo in particolare a ridurre la comparsa di radicali liberi, che attaccano le cellule sane e causano danni alla pelle e l’invecchiamento precoce. La vitamina E favorisce l’elasticità alla pelle, mentre l’olio di Calendula produce effetti rigenerativi sulle cellule. Bio-Oil idrata anche l’epidermide, mantenendo l’umidità che migliora la consistenza e il tono di rughe e linee sottili.

Le cause dell’invecchiamento cutaneo

La pelle è soggetta ha due tipi di invecchiamento:

  • Invecchiamento intrinseco: detto anche “cronoinvecchiamento”, avviene in modo continuo in quanto, con il passare degli anni, i processi del corpo rallentano e le cellule della pelle non vengono sostituite in modo così rapido come una volta. La riduzione della velocità con la quale vengono prodotti nuovo collagene ed elastina porta alla formazione di rughe e le linee di espressione appaiono più definite. Un assottigliamento della pelle provoca anche una perdita delle proprietà protettive dell’epidermide, contribuendo ulteriormente alla disidratazione e rendendo più visibili i segni dell’invecchiamento.
  • Invecchiamento estrinseco: ovvero il “fotoinvecchiamento”, è in gran parte il risultato dei danni alla pelle provocati da fattori ambientali, in particolare dai raggi UV, che diminuiscono l’elasticità della pelle e aumentano la comparsa dei radicali. I raggi UV influiscono negativamente anche sull’attività di produzione di pigmenti, così come sul sistema immunitario della pelle, provocando anche la prematura comparsa di rughe e problemi più gravi. La regolare esposizione a condizioni climatiche estreme può essere un altro fattore dell’invecchiamento estrinseco della pelle, così come altri fattori possono essere lo stile di vita, il fumo e lo stress.

La struttura e la funzionalità della pelle sono influenzati da entrambi i fattori, intrinseci ed estrinseci, ma quest’ultimi causano i cambiamenti più visibili. Ben l’80% dell’invecchiamento visibile sulla pelle è il risultato dell’esposizione ai raggi solari o ‘fotoinvecchiamento’ che ha come effetti un aumento nella formazione delle rughe, la perdita di tensione e di elasticità, la degenerazione della vascolarizzazione, l’iperpigmentazione e la riduzione dell’idratazione della pelle.

Mantenere la pelle sana e giovane

Mentre non è possibile intervenire nel processo di invecchiamento intrinseco, si può evitare la comparsa di segni di invecchiamento precoce proteggendo la pelle dal sole e da altri fattori dipendenti dallo stile di vita.

  • Protezione solare: una protezione solare totale è raccomandata per prevenire un prematuro invecchiamento cutaneo causato dall’esposizione ai raggi UV. Si sconsiglia un’esposizione al sole scorretta e prolungata, compreso l’uso di dispositivi per l’abbronzatura indoor. Una protezione solare di ampio spettro con SPF 30 o superiore deve essere sempre applicata per proteggere la pelle.
  • Idratazione: l’applicazione quotidiana di una crema idratante aiuta a mantenere l’umidità nella pelle, migliorandone la funzione complessiva che si traduce in una pelle più sana e più giovane.
  • Pulizia: una pulizia troppo profonda può irritare la pelle e accelerare l’invecchiamento della pelle. Meglio preferire una pulizia delicata che aiuta a rimuovere le impurità e il trucco senza causare irritazioni.
  • Dieta: una dieta equilibrata, ricca di frutta e verdura fresca, può aiutare a prevenire i danni che portano all’invecchiamento precoce della pelle. Gli antiossidanti che si trovano in questi alimenti, come ad esempio le vitamine A, C e E, sono particolarmente importanti per mantenere la pelle sana. Al contrario, studi scientifici dimostrano che una dieta ricca di carboidrati raffinati può accelerare l’invecchiamento.
  • Esercizio: un’attività fisica regolare migliora la circolazione e rinforza il sistema immunitario, che a sua volta dona alla pelle un aspetto più giovanile. L’esercizio fisico, inoltre, tonifica i muscoli aiutando a mantenere la pelle tesa ed elastica.
  • Alcool: l’alcool rende la pelle ruvida e causa disidratazione, danneggiando nel tempo la pelle e facendola sembrare più vecchia di quello che è.
  • Fumo: il fumo di sigaretta provoca nel corpo cambiamenti biochimici che accelerano l’invecchiamento. Così come molti altri effetti negativi sulla salute in generale, il fumo provoca le rughe della pelle e può portare ad una malsana tinta giallastra della carnagione.
 CONDIVIDI:
clicca qui
prodotto novità

Un nuovo modo
di trattare
la pelle secca.

Ruota il device per visualizzare al meglio il sito