DATA: 16.10.2018

Paraffina liquida nell’INCI? Facciamo chiarezza

 CONDIVIDI:

In rete (e non solo) girano tantissime inesattezze sulla paraffina liquida che, puntualmente, viene considerata pericolosa per il nostro organismo. Articoli, video e infografiche puntano il dito su uno degli ingredienti più diffuso in cosmesi.

Eppure, bisogna fare un distinguo e comprendere che, in base al grado di purificazione della paraffina, il prodotto finale risulta adatto o meno alla commercializzazione nei mercati cosmetici e farmaceutici.

In questo articolo abbiamo deciso di affrontare, punto per punto, tutte le verità sulla paraffina liquida; dalla sua derivazione, con un focus sulla sua utilità e sulla sua funzione in cosmesi, fino agli standard di sicurezza e qualità che la caratterizzano, passando anche per un argomento poco conosciuto: la paraffinoterapia.

Non ti resta che continuare la lettura e scoprire tutto quello che dovresti sapere, realmente, sulla paraffina liquida.

Cos’è la paraffina e a cosa serve

In cosmesi, con il termine paraffina liquida si intende il Paraffinum liquidium (INCI): un olio minerale a elevato grado di purezza e compatibile con l’utilizzo per l’uomo.

Numerosi studi scientifici hanno evidenziato come la paraffina liquida (o Paraffinum liquidium) sia un buon ingrediente ad azione protettiva ed emolliente per la cute. Inoltre sottolineano come la paraffina liquida in cosmetologia rappresenti anche un importante veicolo per i composti lipidici o gli oli essenziali: favorisce infatti la loro miscelazione nella formulazione cosmetica e, allo stesso tempo, li rende più affini e biodisponibili per la pelle.

Nonostante l’olio minerale abbia ormai una storia di utilizzo consolidata e sicura (risalente alla fine del 1800), negli ultimi anni il suo impiego in ambito cosmetico è stato al centro di un importante dibattito.

L’olio minerale impiegato in ambito cosmetico, ma anche alimentare e farmaceutico, è una parte specificamente isolata e lavorata.

Il termine paraffine, infatti, si riferisce in generale ad un gruppo di idrocarburi a catena lunga, formati da carbonio e idrogeno, derivati dalla distillazione del petrolio e dalla sua successiva purificazione.

Proprio la derivazione dal petrolio ha determinato negli anni degli allarmismi che la letteratura scientifica smentisce attraverso le evidenze sulla sicurezza delle paraffine per uso farmaceutico, cosmetico e alimentare.

Attraverso il processo di distillazione e purificazione si producono infatti diversi tipi di paraffine, sia per uso industriale che umano. Tali paraffine si distinguono per il grado di purificazione che è spesso evidenziato dal colore, un indice visibile del grado di purezza.

Paraffina e i diversi gradi di purificazione: quali sono le differenze?

Le paraffine per uso umano, ovvero farmaceutico, cosmetico e alimentare si ottengono seguendo elevati standard di purezza e sicurezza volti ad eliminare le sostanze tossiche, gli idrocarburi policiclici (IPA) o aromatici.

Una classificazione standard di purificazione delle paraffine liquide consiste nella suddivisione in Gruppi |, || e |||.

  • Gruppo |: sono oli minerali di base, ovvero a basso grado di purificazione, che contengono IPA (Idrocarburi Policiclici Aromatici) vietati per l’uso umano e utilizzati esclusivamente nell’industria meccanica ed elettrica.

  • Gruppo||: sono oli bianchi, ovvero oli minerali più raffinati, lavorati con ulteriori processi di raffinazione e purificazione che li rendono più puri. Possono raggiungere un grado di purezza tale per cui ne è possibile l’impiego in ambito cosmetico.

  • Gruppo |||: è costituito dagli oli minerali ultra-raffinati e con il più alto grado di purezza, ottenuti attraverso tecnologie di purificazione sempre più avanzate al fine di seguire i più elevati standard di qualità, purezza e sicurezza. A questo gruppo appartengono gli oli minerali di grado farmaceutico, formulati nel pieno rispetto dei valori di sicurezza per l’ingestione indicati dalla JECFA (Joint Expert Committee Food Additives) dell’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità).

Paraffinoterapia: quando la paraffina aiuta il nostro corpo

La paraffinoterapia si basa sull’applicazione di paraffina liquida riscaldata sulla zona da trattare in caso di edemi post-traumatici o di problemi artrosici.

Viene sfruttata, in particolare, sia la sua azione termica che anti-endemigena, al fine di ridurre il dolore, favorire la mobilità delle articolazioni ed incrementare le funzioni articolari.

  • La paraffina liquida calda cede calore per conduzione, svolgendo un effetto termico che sembra essere benefico in presenza di dolore e per favorire il riscaldamento dei muscoli.
  • Solidificandosi, poi, svolge anche un’azione meccanica di tipo costrittivo sulle parti molli, contribuendo a un riassorbimento dell’edema, azione anti-endemigena.

#ASCOLTATUAPELLE: condividi con il tuo Medico la valutazione di tale approccio, in base alla situazione e al tuo stato di salute.

Click to Tweet

La paraffinoterapia è, infatti, controindicata in persone intolleranti alla paraffina, con insufficienza cardiocircolatoria ed emorragie, donne in gravidanza e in presenza di lesioni cutanee.

La paraffina in cosmesi: tutto quello che dovresti sapere

Paraffinum liquidium è ampiamente utilizzato in cosmesi come protettivo ed emolliente cutaneo, nella preparazione di emulsioni idratanti, come mezzo per veicolare gli oli essenziali o altre sostanze oleose nelle preparazioni cosmetiche, mantenendone intatte le proprietà benefiche.

Inoltre, la paraffina liquida per uso cosmetico viene utilizzata, anche, per favorire un rapido assorbimento di composti lipidici senza lasciare unta la pelle.

Alcune aziende cosmetiche utilizzano la paraffina liquida di grado farmaceutico nei loro prodotti al fine di offrire maggiori garanzie di qualità e sicurezza.

La paraffina liquida di grado farmaceutico è il prodotto più puro e sicuro, tanto da essere indicato per lutilizzo nelluomo, sia interno che esterno. Il grado farmaceutico non solo rende l’olio minerale sicuro, ma offre anche 4 benefici per la pelle:

  1. stabilizza gli attivi contenuti;
  2. crea un sottile strato lipidico inibendo la perdita di acqua transepidermica;
  3. garantisce effetto emolliente e idratante;
  4. è particolarmente indicata per la cura della secchezza cutanea.

Le verità sulla paraffina

L’utilizzo di paraffina liquida nei cosmetici è oggetto di un ampio dibattito sulla sua sicurezza dovuto al fatto che si ottiene dalla raffinazione e purificazione del petrolio grezzo.

In cosmetica e in farmaceutica, però, si utilizzano oli sicuri e di qualità, agenti idratanti ed emollienti prodotti secondo i rigorosi requisiti richiesti dalle Farmacopee Ufficiali.

Come già evidenziato gli oli minerali di grado farmaceutico vengono realizzati e formulati nel pieno rispetto dei valori di sicurezza per l’ingestione indicati dalla JECFA (Joint Expert Committee Food Additives) dell’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità).

La sicurezza di Paraffinum liquidium è garantita da enti autorevoli nella protezione della salute e supportata da numerosi studi scientifici.

Infine, non bisogna dimenticare che lolio di vaselina, indicato come rimedio lassativo da assumere per via orale, è proprio paraffina liquida di grado farmaceutico.

Gli studi sembrano sfatare anche un’altra falsa credenza sull’utilizzo di Paraffinum liquidium: l’attività comedogenica, ovvero che favorisce la produzione di comedoni o punti neri a causa di un eccessivo effetto occlusivo. In pratica, si evidenzia che la paraffina liquida non sarebbe comedogenica se utilizzata nel modo opportuno.

In tal senso, si vuole sottolineare che l’effetto protettivo della paraffina liquida deriva dalla sua capacità di creare un film sulla cute, utile, ad esempio, in presenza di irritazioni. In base al tipo di formulazione, però, e alla durata dell’applicazione, si sfrutta tale proprietà per un certo lasso di tempo a seconda del tipo di pelle o in condizioni in cui la cute ne ha bisogno.

In associazione al cosmetico, valgono sempre alcuni consigli su un’alimentazione e uno stile di vita sani e utili a mantenere la pelle luminosa, elastica, morbida e liscia.

Abbiamo approfondito lidentikit di Paraffinum liquidum: la paraffina liquida a uso cosmetico, farmaceutico e alimentare. Un ingrediente che è stato valutato di qualità e sicuro dalla letteratura scientifica, nonostante i pregiudizi e le dicerie popolari.

 CONDIVIDI:
clicca qui
prodotto novità

Un nuovo modo
di trattare
la pelle secca.

Ruota il device per visualizzare al meglio il sito