DATA: 13.03.2017

Pelle disidratata

 CONDIVIDI:

Bio-Oil ha un’azione idratante estremamente efficace sulla pelle disidratata.

La sua formulazione unica a base di oli naturali, vitamine ed estratti vegetali apporta benefici calmanti e idratanti alla pelle. Bio-Oil aiuta a integrare gli oli naturali della pelle, che possono venire meno a causa di agenti esterni e stile di vita (ad esempio temperature estreme, lavaggi frequenti, agenti chimici ecc.).

L’olio dermatologico funziona sia come emolliente, mantenendo la pelle morbida e liscia, sia come idratante, prevenendo la disidratazione della pelle.

La sua efficacia si basa sulla riduzione della velocità con cui il vapore acqueo si disperde naturalmente passando attraverso la superficie della pelle.

La formulazione di Bio-Oil fa sì che la vitamina E e gli oli vegetali (calendula, rosmarino, lavanda e camomilla) possano trasmettere le proprietà benefiche alla pelle.

Le vitamine presenti in Bio-Oil, quindi, servono ad aiutare il rinnovamento della pelle sana e a mantenere la pelle umida, mentre gli estratti vegetali contribuiscono a ridurre l’irritazione e l’infiammazione tipiche della pelle disidratata.

L’olio di calendula ha effetti rigenerativi sulle cellule e può essere usato per trattare la pelle sensibile, in quanto riduce l’infiammazione e combatte l’irritazione causata dalla disidratazione.

Gli oli di lavanda e rosmarino, invece, hanno effetti calmanti e lenitivi, oltre ad avere una delicata azione antisettica.

Infine, l’olio di camomilla è un lenitivo ed è particolarmente efficace sulle pelli sensibili.

#ASCOLTALATUAPELLE: le vitamine presenti in #BioOil aiutano il rinnovamento della pella sana.

Click to Tweet

L’ingrediente innovativo di Bio-Oil è il PurCellin Oil ™ che agisce come emolliente rendendo la pelle morbida, liscia ed elastica.

Inoltre, studi clinici dimostrano che Bio-Oil è ipoallergenico e delicato sulla pelle sensibile. L’uso regolare di Bio-Oil fornisce un sollievo duraturo alla pelle disidratata.

9 cause comuni della pelle disidratata

  1. Clima invernale: in generale, la pelle è più disidratata in inverno, quando le temperature e i livelli di umidità si abbassano. Anche condizioni meteorologiche rigide e aria secca possono disidratare la pelle.
  2. Bagni frequenti: la combinazione di acqua calda e ammollo può privare la pelle dei suoi oli protettivi. Fare nuoto frequentemente, soprattutto in acqua con molto cloro, può disidratare particolarmente la cute.
  3. Saponi detergenti: molti saponi e detergenti privano la pelle della sua naturale umidità. Anche l’utilizzo di disinfettanti per le mani ad alta concentrazione di alcol disidrata la pelle.
  4. Riscaldamento centralizzato e aria condizionata: sistemi di riscaldamento centralizzato, stufe e caminetti possono ridurre l’umidità dell’ambiente causando la disidratazione della pelle.
  5. Esposizione solare: il sole tende a disidratare la pelle e suoi raggi ultravioletti (UV) penetrano l’epidermide e la impoveriscono dei suoi oli lubrificanti naturali.
  6. Età: con la vecchiaia, anche i livelli degli ormoni cambiano, comportando l’assottigliamento della pelle e la mancanza di umidità.
  7. Dieta: le cellule della pelle sono avvolte in una bolla protettiva composta di lipidi (grassi) che le mantengono morbide, gonfie e flessibili. Per questo motivo, inserire nell’alimentazione un’adeguata quantità di acidi grassi è essenziale per mantenere in buono stato questo involucro protettivo.
  8. Sostanze inquinanti: determinate fibre del tessuto, come la lana, possono irritare la pelle rendendola disidratata e pruriginosa.
  9. Non bere abbastanza acqua: per mantenere la giusta idratazione si raccomanda di bere 2 litri di acqua al giorno. Se il corpo non è adeguatamente idratato, la pelle perde umidità.

 CONDIVIDI:
clicca qui
prodotto novità

Un nuovo modo
di trattare
la pelle secca.

Ruota il device per visualizzare al meglio il sito