DATA: 23.07.2018

La pelle in menopausa e i suoi cambiamenti

 CONDIVIDI:

La menopausa è un momento della vita di una donna caratterizzato da cambiamenti fisici che coinvolgono anche la pelle.

È tutta una questione di alterazioni ormonali che influenzano la struttura, la morfologia e la funzionalità della cute che tende ad essere più secca, più sensibile e anche più predisposta ad invecchiare.

I cambiamenti però iniziano lentamente anche 10 anni prima della menopausa e, seguendo alcuni consigli utili, possiamo imparare a sostenere la nostra pelle per prepararla al cambiamento, rinforzarla e aiutarla a invecchiare in modo sano, senza perdere la sua normale vitalità, luminosità e consistenza.

In aggiunta, sono disponibili numerosi cosmetici che sostengono la pelle in menopausa per mantenere la sua naturale bellezza nel tempo.

Come e perché cambia la pelle in menopausa

È importante sapere che la menopausa rappresenta una fase della vita di una donna da affrontare con serenità e la giusta consapevolezza.

In particolare, la menopausa è il momento in cui si determina la cessazione totale del ciclo mestruale, segnando il passaggio dalla pre-menopausa al post-menopausa.

La menopausa è quindi un preciso momento della vita di una donna: il confine tra un pre e un post dove gli ormoni, le loro alterazioni e, infine, la loro assenza segnano il passaggio a una serie di cambiamenti organici e fisici che dura anni, prima e dopo.

Ma cosa significano tutti questi cambiamenti per la nostra pelle?

In parole semplici, le alterazioni ormonali e nello specifico la graduale diminuzione degli estrogeni tende a far diventare la pelle di una donna sempre più secca e sensibile a processi di invecchiamento naturali o indotti, ad esempio a causa di un’eccessiva esposizione al sole della pelle non adeguatamente protetta.

#ASCOLTALATUAPELLE In #menopausa la nostra pelle diventa più secca e sensibile a processi di invecchiamento naturali o indotti.

Click to Tweet

In menopausa la pelle tende a invecchiare e a perdere la sua naturale elasticità

Abbiamo visto che le alterazioni ormonali durante il periodo della pre-menopausa sono caratterizzate da una progressiva diminuzione degli estrogeni che porta alla loro completa assenza nel post-menopausa.

Queste alterazioni, oltre a causare le vampate di calore, le sudorazioni notturne e altri sintomi tipici di questa fase della vita di una donna, hanno conseguenze anche su struttura, funzionalità, elasticità e resistenza della pelle del viso e del corpo.

Gli estrogeni sono dei naturali rassodanti e protettori anti-aging della pelle.

Durante la pre-menopausa iniziano quindi dei cambiamenti lenti e graduali che riguardano la normale struttura della pelle.

In particolare:

  • con il periodo della pre-menopausa, alle graduali alterazioni ormonali, si associa una progressiva diminuzione della concentrazione di collagene che dopo la menopausa arriva a percentuali rilevanti (anche 30%) nei successivi 5 anni;
  • la diminuzione degli estrogeni è associata non solo a una diminuzione del collagene, ma anche ad alterazioni della produzione di elastina che si traducono in una graduale diminuzione dell’elasticità della pelle;
  • gli estrogeni sembrano sostenere le normali difese anti-aging della pelle e la loro diminuzione in menopausa è collegata a una minore predisposizione della pelle a invecchiare;
  • la disidratazione dei tessuti è un fisiologico fenomeno legato all’invecchiamento e quindi mantenere la normale idratazione della pelle è un’abitudine da imparare fin da giovani e da seguire con sempre maggior attenzione con l’avanzare dell’età.

Tutto ciò favorisce una sempre maggiore tendenza della pelle a diventare secca e meno elastica.

In pratica, appaiono non solo segni e rughe sempre più evidenti su viso, collo e décolleté accompagnati spesso da lassità cutanee tipiche, soprattutto in alcune zone del corpo.

Molte donne dopo i 50 anni si lamentano infatti della perdita di tono della pelle, ad esempio, a livello delle braccia, della pancia e delle cosce.

6 consigli per una pelle luminosa, elastica e vitale

Per prevenire i vari cambiamenti della pelle e mantenerla il più possibile elastica, idratata e luminosa anche dopo la menopausa, una donna dovrebbe seguire alcuni consigli utili per salvaguardare la propria bellezza.

#1 Adottare un’alimentazione sana

Un’alimentazione varia ed equilibrata, ricca di frutta e verdura è essenziale per mantenere la pelle ben nutrita dallinterno, fornendo macro e micronutrienti utili per sostenere la sua struttura e funzionalità.

In particolare l’associazione di alimenti ricchi in vitamina C e in vitamina E è fondamentale per mantenere la normale sintesi del collagene e fornire alla pelle nutrienti anti-ageing protettivi di valore, con un occhio di riguardo per la sua naturale idratazione.

Ricordiamo che la frutta e la verdura oltre a contenere vitamine e minerali utili alla pelle, sono una fonte di acqua ad elevata biodisponibilità per le cellule, anche quelle cutanee.

#2 Proteggere la pelle dai raggi UV

È ormai risaputo che l’esposizione al sole non protetta favorisce l’invecchiamento cutaneo e la disidratazione della pelle, accelerando non solo la comparsa di segni e rughe, ma anche la perdita di elasticità e resistenza meccanica.

#3 Bere molta acqua

Bere acqua è fondamentale per mantenere la fisiologica idratazione della pelle in tutte le stagioni e in particolare d’estate.

#4 Nutrire la pelle

Nutrire la pelle non solo a tavola, ma anche scegliendo il cosmetico che ne mantiene una buona idratazione ed elasticità.

Le donne in pre-menopausa, menopausa e post-menopausa trovano in commercio molte formulazioni cosmetiche ad azione nutriente e anti-aging contenenti diversi attivi di comprovata efficacia: dall’acido ialuronico alle formulazioni a base di vitamine A, C ed E, sono disponibili diverse soluzioni di valore.

Tra tutte, però, le formulazioni a base di oli ricchi in vitamina E rappresentano un alleato importante per mantenere la pelle sana, elastica, luminosa e vitale.

L’associazione di olio e vitamina E è ideale per proteggere il film idrolipidico che copre la cute, proteggendola da agenti esterni e regolando la sua fisiologica idratazione.

Inoltre, l’olio è il cosmetico ideale non solo per il viso ma anche per il corpo: adatto a massaggi rassodanti a elevato valore nutritivo. Un sostegno per la pelle da utilizzare da una a più volte al giorno, anche in associazione ad altri prodotti anti-ageing.

#5 Utilizzare oli cosmetici e scegliere detergenti delicati

L’olio cosmetico, oltre essere un veicolo ideale per la vitamina E, è il miglior mezzo per utilizzare oli essenziali utili per proteggere la pelle e mantenerla vitale nel tempo.

In particolare l’olio di camomilla, di lavanda, di rosmarino e di calendula presentano peculiari proprietà elasticizzanti, cicatrizzanti, decongestionanti e riequilibranti molto utili per la pelle in tutte le fasi della vita, anche in menopausa.

Inoltre, scegliere detergenti delicati, che non disidratino troppo la pelle o eliminino il suo naturale film idrolipidico protettivo, può aiutare a mantenersi giovani e belle.

#6 Limitare il fumo, l’alcol e lo stress

Lo stress, in particolare, è un nemico della pelle e, dopo i 50 anni, bisogna imparare anche a prendersi i propri momenti di relax.

Cercare di riposarsi e dormire in modo sano aiuta a mantenere non solo la pelle più sana a lungo, ma a seguire uno stile di vita salutare e a invecchiare bene.

I cambiamenti della pelle in menopausa: tiriamo le somme

La pelle in menopausa cambia in funzione delle fisiologiche alterazioni ormonali che caratterizzano questa fase della vita che inizia con la pre-menopausa per continuare nel post-menopausa.

Questo cambiamento però si può controllare e accompagnare con uno stile di vita sano e i cosmetici più adatti a favorire un invecchiamento genuino della propria pelle.

La pelle in menopausa cambia e seguire alcuni consigli aiuta a mantenersi nel tempo il più possibile naturalmente belle!

 CONDIVIDI:
clicca qui
prodotto novità

Un nuovo modo
di trattare
la pelle secca.

Ruota il device per visualizzare al meglio il sito