Bio-Oil Italia

Questo sito utilizza tecnologie più recenti per garantirti un'esperienza di utilizzo semplice e funzionale.
Per visualizzarlo scarica e installa un browser più recente, per esempio
Google Chrome, Mozilla Firefox o Microsoft Edge

DATA: 19.04.2019

Pelle secca che prude: cause e rimedi per eliminare il fastidio

 CONDIVIDI:

Il prurito è un fastidioso inconveniente della pelle secca e non solo. Può essere leggero e transitorio o pesante e persistente, localizzato nei punti in cui la pelle è più sensibile o diffuso su superfici più ampie, come gambe e braccia.

In ogni caso, il prurito si presenta come un sintomo particolarmente irritante. Può arrivare addirittura a stressare la mente di chi ne soffre!

Ma quali sono le cause della pelle secca che prude? E quali i possibili rimedi? Vediamoli insieme.

Il prurito della pelle: sensazione o sintomo?

Il prurito è una sensazione molto fastidiosa e irritante che, istintivamente, porta a grattarsi in maniera anche compulsiva. Tutto nasce dalla stimolazione delle cellule sensoriali sulla pelle che, al minimo soffio o a contatto con agenti interni o esterni, inviano al cervello uno stimolo che accende proprio la sensazione di prurito e il conseguente istinto a grattarsi, un naturale comportamento di difesa.

Le unghie “affilate”, però, non sono la soluzione migliore per alleviare il fastidio. Anzi, grattandoti rischi di irritare ancora di più la tua pelle o, peggio ancora, di lesionarla e al tempo stesso aggravare il prurito.

Cosa fare, quindi?

Innanzitutto, per capire come comportarti in caso di prurito, è importante conoscere le cause della pelle che prude. Il prurito, infatti, oltre ad essere una sensazione spiacevole, è il sintomo di alterazioni della pelle in genere facilmente controllabili, ma che possono nascondere problematiche ben più gravi.

Il prurito è sintomo di qualcosa che non funziona, in alcuni casi la sentinella di malattie che possono anche non avere niente a che fare con la pelle.

Vediamo, quindi, le principali cause di prurito della pelle.

#ASCOLTALATUAPELLE Scopri cosa può rappresentare il prurito e come addolcire la pelle secca che prude!

Click to Tweet

Cosa causa il prurito della pelle?

Come abbiamo appena visto, il prurito è una risposta sensoriale derivante da diversi fattori o cause e, a volte, è il sintomo di problematiche da non sottovalutare.

• Pelle secca o xerosi cutanea

La principale causa del prurito è la pelle secca o xerosi cutanea. Pelle secca e prurito rappresentano un binomio molto comune. Le alterazioni del film idrolipidico, che contraddistinguono la pelle secca, favoriscono una maggiore attivazione dei recettori sensoriali innescando la sensazione di prurito.

Allo stesso tempo, la perdita del film idrolipidico favorisce lirritazione cutanea a cui generalmente si associa anche il prurito.

• Ipersensibilità o allergie da contatto o sistemiche

Il prurito è un sintomo tipico delle allergie sia da contatto che sistemiche. Inoltre, l’ipersensibilità ad alcuni agenti esterni, dai tessuti degli abiti ai detergenti per il corpo, può favorire il prurito.

• Problematiche della pelle come dermatiti, eczema, psoriasi e non solo

Il prurito è un sintomo comune a molte malattie della pelle e richiede l’intervento del Medico o del Dermatologo al fine di assicurare il trattamento migliore per la pelle secca che prude, senza interferire con gli altri sintomi della malattia. Il prurito, inoltre, accompagna spesso ustioni e cicatrici ed è un sintomo caratteristico delle infezioni micotiche della pelle, della scabbia o di punture di insetti.

• Malattie sistemiche

Il prurito è, spesso, il sintomo secondario di alcune problematiche interne come malattie del fegato, insufficienza renale, alterazioni della funzionalità tiroidea e carenze nutrizionali.

• Stress, disturbi dell’umore e malattie nervose

Il prurito può essere causato da stress ma anche da problematiche dell’umore e da alcune malattie nervose. Un prurito persistente e diffuso può derivare da ansia, stress e depressione ma anche da malattie nervose che rendono i nervi particolarmente sensibili.

• Farmaci

Alcuni farmaci possono causare come effetto indesiderato proprio il prurito.

• Gravidanza

Il prurito è un problema che, spesso, accompagna le donne in gravidanza. In linea generale è la conseguenza della maggiore secchezza cutanea, ma va monitorato perché può essere il segnale di problematiche da tenere sotto controllo.

Quando il prurito necessita l’intervento medico

Abbiamo visto che il prurito, in linea generale, è dovuto alla pelle secca ma può rappresentare anche il segnale di problematiche più serie e che richiedono l’intervento del Medico.

In particolare, si consiglia di andare dal Medico quando il prurito:

  • Dura da più di 2 settimane;
  • Condiziona le attività quotidiane;
  • Impedisce di dormire;
  • Colpisce tutto il corpo;
  • Si è manifestato all’improvviso e senza cause scatenanti;
  • È accompagnato da altri sintomi (stanchezza, febbre, perdita di peso, rossore evidente).

In presenza di queste situazioni il prurito è un sintomo da non sottovalutare e la consulenza del Medico diventa necessaria per capire se c’è un problema e, soprattutto, per intervenire con il trattamento adeguato.

Approfondiamo ora il caso più comune in cui è la pelle secca che provoca prurito.

Pelle secca che prude: come si presenta?

Escludendo problematiche, malattie e situazioni particolari che richiedono l’intervento del Medico, la pelle secca rappresenta la principale causa di prurito. Addirittura, la pelle secca può aggravare il prurito causato da altri fattori e, viceversa, la secchezza cutanea può rendere la pelle più sensibile ad agenti esterni potenzialmente pruriginosi.

Conferma la correlazione tra pelle secca e prurito l’evidenza che la pelle secca che prude è per alcuni anziani quasi la normalità. Con l’età, infatti, l’invecchiamento cutaneo si manifesta principalmente con pelle secca e prurito.

In sintesi, il prurito è la conseguenza naturale delle alterazioni che hanno causato la secchezza cutanea e favorito, di conseguenza, una maggiore sensibilità e tendenza all’irritazione.

Ma quali caratteristiche presenta una pelle secca che prude in una persona sana?

  • La cute è squamosa, pruriginosa e da secca a molto secca;
  • Il prurito potrebbe limitarsi a zone precise, in particolare alle gambe;
  • Il prurito peggiora con il caldo secco o in ambienti secchi;
  • Il prurito è molto frequente d’inverno;
  • Il prurito peggiora dopo un bagno caldo o l’esposizione prolungata all’acqua.

Riconosci alcune di queste situazioni? Anche tu potresti avere problemi di pelle secca che prude.

Quando la causa del prurito è proprio la pelle secca

Nella maggior parte dei casi, le cause del prurito sono le stesse che hanno reso la tua pelle secca e che possono essere suddivise in 3 gruppi:

1. Fattori ambientali

La scarsa umidità dellaria favorisce la secchezza della pelle. Tale situazione si può verificare d’inverno con il freddo o in ambiente troppo riscaldati, in primavera e in autunno con il vento e in estate con il condizionatore dell’aria che toglie l’umidità. Il sole, poi, oltre al foto-invecchiamento e alla secchezza cutanea, favorisce anche reazioni pruriginose o eritema solare.

2. Agenti chimici sensibilizzanti

Linquinamento favorisce la secchezza cutanea, così come i detergenti o i saponi troppo aggressivi che lavano via sporco e il film idrolipidico. Inoltre, in presenza di secchezza cutanea, la sensibilità ad agenti chimici può aumentare e rendere la pelle più reattiva e quindi pruriginosa.

3. Alimentazione

Bere poco e mangiare poca frutta e verdura favorisce la pelle secca e, quindi, anche il prurito.

4 rimedi utili per la pelle secca che prude

Ora che abbiamo passato in rassegna tutte le possibili cause, è arrivato il momento di spostare il focus sui rimedi. Anche perché la pelle secca che prude rappresenta una situazione che potresti vivere più volte nellarco di una vita.

Imparare a gestire al meglio questo fastidio è fondamentale per prenderti cura della tua pelle – e non limitarti solo a grattarla.

1. Acqua da bere e da spruzzare sulla pelle secca che prude

Una bottiglietta d’acqua da bere e una da spruzzare sulla cute secca che prude sono utili alleati per controllare il prurito.

Bere acqua aiuta a mantenere idratata la pelle anche dall’interno. Ricordati che appena il tuo organismo soffre una carenza d’acqua, gambe e piedi sono i primi che ne risentono.

In aggiunta, spruzzare acqua può sedare il prurito lasciando spazio a una piacevole sensazione di freschezza.

Sono disponibili anche spray cosmetici a base di acqua termale o ricche in minerali utili per idratare la pelle e smorzare irritazione e prurito.

2. Utilizza un olio detergente delicato e senza profumi

Abbiamo visto che lacqua calda o i bagni possono peggiorare il prurito. Quindi, è utile preferire la doccia ma, soprattutto, scegliere un detergente il più possibile delicato.

Ti consigliamo gli oli detergenti senza profumi, indicati per chi ha la pelle particolarmente secca e sensibile. Lavano senza alterare il film idrolipidico, favorendone il riequilibrio, senza irritare la pelle. La pelle secca che prude è molto sensibile e, quindi, per lavarti utilizza prodotti delicatissimi e senza schiuma.

3. Camomilla: il decongestionante della pelle secca che prude

La camomilla è l’ingrediente che dovrebbe essere sempre a portata di mano quando il prurito incombe. Chi non conosce il classico rimedio della nonna? Impacchi di acqua e camomilla da tamponare sulla pelle hanno un’azione decongestionante e lenitiva.

4. Idratante, emolliente e protettivo: il cosmetico che limita secchezza e prurito

La scelta della crema per la pelle secca che prude è fondamentale e può fare la differenza. Scegli il cosmetico che bilanci al meglio gli attivi idratanti, come l’acido ialuronico, la glicerina o l’urea, alle proprietà nutrienti del film idrolipidico del burro di karité, degli oli vegetali e della lanolina.

Inoltre, la Vitamina E, così come il burro di Karité o la glicerina, svolgono anche un’azione protettiva: isolano la pelle dall’ambiente esterno e intrappolano l’acqua superficiale, mimando così l’azione del film idrolipidico.

Abbiamo visto che la pelle secca è la principale causa di prurito per una cute sana e che per evitare di grattarsi è utile idratare, proteggere e lenire questo irritante fastidio.

Il nuovo Gel Pelle Secca di Bio-Oil rappresenta l’alleato ideale per contrastare la pelle secca che prude: un cosmetico formulato per nutrire, idratare e smorzare la pelle secca che prude. Non solo lenisce, protegge e ristruttura la cute secca ma contiene anche bisabololo, il componente dell’olio essenziale di camomilla a cui si devono le sue proprietà calmanti, addolcenti e decongestionanti sulla pelle che prude.

Calma e addolcisci la tua pelle, scegli con cura come sostenerla!

 CONDIVIDI:
clicca qui
prodotto novità

Un nuovo modo
di trattare
la pelle secca.

Ruota il device per visualizzare al meglio il sito