DATA: 20.07.2018

Prepararsi al parto con serenità

 CONDIVIDI:

La gravidanza è un periodo molto particolare della vita di una donna. Prepara al futuro da mamma e anche ad accogliere nella vita di coppia il proprio bambino nell’ottica di un “Noisempre più allargato: la propria famiglia che cresce nel tempo.

Il bilancio dei nove mesi di gravidanza generalmente è positivo, a parte piccoli disturbi che si dimenticano, tale è la gioia dell’attesa. Un percorso quindi piacevole per una donna.

Però (c’è quasi sempre un però), la futura mamma può essere preoccupata per il parto, in particolar modo per il dolore che proverà in quel momento.

Parleremo quindi di come prepararsi al parto con serenità per vivere al meglio il tanto atteso incontro con il proprio bambino. Vedremo che, alla fine, che si tratti di parto naturale o cesareo, se c’è dolore lo si dimentica velocemente.

l parto e i suoi dolori: da affrontare con serenità e consapevolezza

Il parto è doloroso, non si può negare.

Ogni donna lo percepisce a seconda della sua personale soglia del dolore ma, allo stesso tempo, tutte se ne dimenticano velocemente. Un dato di fatto che le nostre nonne e mamme ci raccontavano fin da piccole quando chiedevamo loro se il parto facesse davvero così male.

Il dolore quindi ci sarà e di questo bisogna essere consapevoli per affrontarlo con una certa serenità e un buon grado di controllo.

#ASCOLTALATUAPELLE Affrontare con serenità il parto è la chiave per avere in mano la situazione e mantenere la lucidità necessaria per ascoltare il tuo corpo e l'ostetrica.

Click to Tweet

La serenità con cui affronterai il parto è infatti la chiave per aiutarti ad avere in mano la situazione e ad avere la lucidità mentale necessaria per ascoltare il tuo corpo e lostetrica, la persona che ti guiderà verso l’incontro finale con tuo figlio.

Questo è un presupposto importante per vedere il dolore come un semplice mezzo necessario che si dimentica e non un ostacolo più grande di quello che è nell’immaginario comune.

4 consigli per affrontare il parto senza paura

1. Non ascoltare i coloriti racconti di amici e parenti. Creano solo confusione e una certa suspense negativa nell’attesa. Ogni parto, naturale o cesareo che sia, può essere considerato un percorso personale da vivere al momento e con un certo grado di controllo.

2. Se lo ritieni utile segui corsi di preparazione al parto che hanno lo scopo di insegnarti proprio ad affrontarlo con serenità, imparando nello specifico a controllare emozioni, muscoli, respirazione e testa.

3. Ascolta lostetrica e anche te stessa, per condividere assieme al meglio le varie fasi del travaglio.

4. Non dimenticarti di avere pronto tutto il necessario almeno 20 giorni prima della data presunta. Parliamo di cameretta, valigia per l’ospedale e tutto quello che ti serve per l’arrivo di tuo figlio. Essere organizzati aiuta a vincere ansie inutili, soprattutto dopo ben 9 mesi di attesa.

Anche la tua pelle deve essere preparata al parto

Durante la gravidanza la pelle viene sottoposta a trasformazioni abbastanza significative derivanti da tipici cambiamenti ormonali. Nello specifico tali cambiamenti predispongono alla formazione di smagliature, alla pelle che tira o prude.

Fin dall’inizio è utile utilizzare cosmetici idratanti, emollienti e nutritivi per aiutare la pelle a prevenire o mitigare tali alterazioni. Gli alleati per la futura mamma sono creme o oli adatti alla gravidanza, ad esempio a base di vitamina E ed estratti vegetali ad azione emolliente, nutriente e idratante.

Queste nuove abitudini adottate a livello estetico diventano anche un utile sostegno per la pelle, non solo per affrontare lo stress della gravidanza o del parto, ma anche un eventuale cicatrice da taglio cesareo.

Una pelle ben nutrita ritrova il suo normale aspetto alcuni mesi dopo il parto: ecco perché è importante prendersene cura!

Ad esempio, la pelle della pancia, durante la gravidanza, viene sottoposta ad un notevole stiramento e, poi, dopo il parto, improvvisamente il pancione si svuota.

Si tratta di uno stress a livello epidermico che una pelle ben nutrita e resistente riesce ad affrontare meglio per ritrovare il suo normale aspetto alcuni mesi dopo il parto.

Allo stesso modo, in caso di parto cesareo una pelle ben nutrita cicatrizza meglio.

Quindi, prima di arrivare al parto, iniziare a rilassarsi prendendosi cura della propria pelle rappresenta un giovamento non solo estetico ma anche psicologico.

Per affrontare il parto con serenità è importante che la futura mamma arrivi consapevole a questo importante momento e sia in grado di avere un certo grado di controllo per non farsi travolgere dalle sensazioni.

Alla fine il dolore passa presto… E la felicità durerà per sempre!

 CONDIVIDI:
clicca qui
prodotto novità

Un nuovo modo
di trattare
la pelle secca.

Ruota il device per visualizzare al meglio il sito